giovedì 20 maggio 2010

AAV - Peppers 1-4


Dalla sconfitta di ieri si è appreso una lezione importantissima, una lezione di cui tutti forse sospettavano qualcosa ma che, come spesso accade, tutti facevano finta di ignorare.Palese e fatale è stata l'assenza di un elemento imprescindibile, la cui presenza ha sempre influenzato in positivo tutte le apparizioni dell'AAV. Troppo spesso non abbiamo riconosciuto l'importanza delle cose quando queste ci aiutavano e adesso è giunto il momento, forse, di guardarci tutti dentro e ammettere che ci eravamo sbagliati, che eravamo abbagliati dalla grazia di noistessi e quindi siamo stati incapaci di vedere cosa realmente faceva dell'AAV una grande squadra. è facile capire cosa è mancato ieri, quando ci guardavamo negli occhi lo sapevamo ben tutti, era un'assenza lampante, di quelle che non puoi fare a meno di notare, di quelle che ti pesano nel cuore e nello spirito.
è senza ombra di dubbio che ammetto qui, pubblicamente, che nella sconfitta di ieri ha pesato in maniera indissolubile e innegabile l'assenza di questo elemento: il bel tempo. Troppo freddo ed è chiaro che quando la temperatura è alta e mite i giocatori freschi e siculi dell'AAV giocano meglio, come i brasiliani, è inutile negarselo o dimenticarselo, questo ci farà trovare impreparati nei futuri scontri. Dobbiamo dunque far penitenza e espiare la nostra peccaminosa dimenticanza.

Ecco le pagelle di ieri:
Dino: 5,5
Trezeguet: 5
Valerio: 4
Di Blasi: 5
Ninai: 5
Diego: 5,5
Claudio: 5
Loris: 6
Vito: 4,5

Nessun commento: